1 0

Turismo in crescita a livello globale fino al 2030 grazie al web

Più di 3 miliardi spesi online dagli italiani per le vacanze trascorse durante l’ultimo anno. I dati sono stati diffusi dall’Unione europea delle cooperative alla BIT di Milano. Il turismo online fa segnare un tasso di crescita del 15% anche più della moda. Secondo l’Istat, inoltre, il 44% delle vacanze lunghe passa per i canali web.

Sempre secondo l’Istat, il 22,6% degli italiani sceglie una vacanza al mare che si abbini con la visita ad una città. L’11,7% unisce città e campagna e il 10,6% città e collina.

Il Mare resta la meta preferita degli italiani. Il 41,3% dei viaggi si verifica d’estate. L’analisi effettuata da Uecoop sui dati Istat stila una classifica delle regioni preferite per i soggiorni lunghi. Al primo posto c’è l’Emilia-Romagna (13,6%). Ben piazzate sono anche Puglia (12,4%) e Toscana (10,2%). Seguono Sardegna (8,8%) e Sicilia (7,5%). Per le vacanze brevi, invece, il primato passa alla Toscana (15,0%). Ottimo risultato, infine, per la Campania che con il 18,6% delle prenotazioni risulta la meta preferita degli italiani per le vacanze brevi in periodo primaverile.

Il Turismo è un settore in crescita. L’Organizzazione mondiale del turismo delle Nazioni Unite ha previsto una crescita a livello globale del 3% all’anno fino al 2030. Circa il 10% del Pil mondiale è legato al turismo che occupa il 10% dei posti di lavoro. Sempre secondo le Nazioni Unite, il web e le innovazioni tecnologiche offrono al turismo l’opportunità di migliorare l’inclusività, la forza della comunità locale. Tra le 32mila nuove imprese nate nel 2018, 1 su 4 appartiene a questo settore.

Post Discussion

Be the first to comment “Turismo in crescita a livello globale fino al 2030 grazie al web”