19 0

Sant’Agata dei Goti

Il meraviglioso borgo della Campania realizzato nel Medioevo su una roccia, dove i Romani avevano creato uno dei loro “castrum” militari.

Gioiello beneventano da ammirare, ricco di storie e leggende, Sant’Agata dei Goti!

Si presenta su una millenaria roccia a strapiombo sul fiume, che al primo sguardo regala la sensazione di essere sospesi tra terra e cielo. Nel cuore del tufo, troverete i cunicoli usati anticamente come passaggi segreti, i quali conducono alle cave. Proprio in questa zona avrete la possibilità di sbizzarrirvi tra diversi ristoranti e wine bar fantastici, caratterizzati da un’atmosfera unica!

È un panorama suggestivo che sovrasta il torrente Martorano, quasi come una prosecuzione naturale della terrazza di tufo su cui è stata realizzata.

La visita del borgo richiede qualche ora, ma lo spettacolo è a dir poco stupendo, quasi cinematografico.

In particolare le maggiori attrazioni sono la Chiesa romanica di San Menna, la Chiesa di Sant’Angelo in Munculanis con due colonne longobarde che sorreggono il campanile, la Chiesa di San Francesco, la Chiesa di Santa Maria di Costantinopoli, affiancata da un regale monastero del Settecento e l’enorme Duomo dell’Assunta,  sostenuto da ben dodici capitelli corinzi. Durante la visita del centro medievale, il Duomo dell’Assunta è di sicuro l’edificio storico più degno di nota, nel quale sono conservate le reliquie del santo, che visse nel IV sec. come eremita sul monte Taburno.

Sarete avvolti da epoche passate e vi sembrerà di camminare passo dopo passo nel Medioevo…

L’antico borgo di Sant’Agata dei Goti è stato eccelso col marchio di qualità Bandiera Arancione del Touring Club ed è incluso nella lista dei Borghi più belli d’Italia!

Da non perdere anche la gotica Chiesa dell’Annunziata e proseguendo pian piano vi ritroverete tra i resti del Castello, costruito dai Longobardi!

Tante bellezze culturali, storiche e archeologiche, ma anche tanta voglia di stupire ogni turistica con prelibatezze gastronomiche come la mela Annurca, elemento essenziale per preparare il ripieno delle mappatelle, piccoli fagottini dolci di pasta farcita.

E chissà, durante la vostra vacanza potreste aver la fortuna di trovarvi tra le tante Sagre organizzate ogni anno, come quella della “salsiccia e tracchie paesane” nel mese di giugno o la “Sagra della Falanghina Felix” a Luglio!

Le nostre destinazioni

Post Discussion

Be the first to comment “Sant’Agata dei Goti”