10 0

Maratea tra bellezze e curiosità

Maratea è un bellissimo cofanetto delle meraviglie situato in Basilicata, che si estende su circa 32 km di costa tra cale, spiagge, baie e stupendi isolotti.

Tutte le bellezze, le bontà e le curiosità di questa località ci conducono inevitabilmente alla statua del Cristo Redentore.

La statua, simbolo ormai indiscusso della città è seconda solo al Cristo del Corcovado di Rio de Janeiro! Proprio così sulla cima del Monte San Biagio sorge a strapiombo sul mare per molte centinaia di metri una gigantesca statua che dall’alto domina l’intero porto!

L’intrepida statua fu innalzata nel 1965, ad opera dello scultore Bruno Innocenzi e per volontà del Conte Stefano Rivetti di Valcervo, proprio nel luogo dove si elevava un’antica croce in pietra commemorativa.

Vi assicuriamo che ne vale la pena, la statua è alta 21 m con un’apertura di braccia di 19 m e un viso di circa 3m! Grazie alle sue particolari forme del viso diviene un punto di riferimento per i tanti marinai che in lontananza ammirano il suo possente e accogliente sguardo, che sembra rivolgere verso il mare. L’apparenza in questo caso inganna, in quanto le braccia aperte di diversa altezza, indicato un abbraccio verso la Basilica di San Biagio

Il peso del Cristo si aggira sulle 400 tonnellate!

Dalle sembianze giovanili, totalmente lontano dalla classica iconografia che siamo abituati a scorgere, la statua presenta un accenno di barba, capelli corti e delle piccole labbra. Ad esaltare ancor di più la sua magnificenza interviene la configurazione delle braccia, le quali essendo lievemente piegate e poste in alto rendono sempre più fitto quel velo di mistero che non lascia trapelare in lontananza nulla riguardo al suo volto.

Dopo aver ammirato l’immensità del Cristo Redentore, lungo il percorso pedonale troverete il Santuario di San Biagio, dove dal 732 d.C. sono conservate le reliquie del patrono di Maratea e le rovine del Castello e una torretta con arcate di mattoni rossi, una delle antiche torri civili che proteggevano la località.

Se siete curiosi e amanti del mare, la spiaggia di cala Jannita, ossia la famosissima “spiaggia nera” sarà una piacevole sosta, soprattutto per gli appassionati di snorkeling e immersioni.

Oltre alla bellissima “spiaggia nera”, Maratea offre grotte marine, tante spiagge silenziose e un’incredibile borgo, dove la luna si specchia nel mare…

Il borgo in totale stile mediterraneo, con le case bianche e le strette viuzze che si diramano in romantiche e suggestive piazzette è conosciuto anche come “La città delle 44 chiese”.  Di particolare bellezza storico-culturale ricordiamo la Chiesa dell’Immacolata, munita di splendidi affreschi, la Chiesa di Santa Maria Maggiore e la Chiesa della Madonna degli Ulivi.

Pause di gusto? Prima di ripartire è impossibile non assaggiare almeno alcune delle tante prelibatezze locali come le ricette con le melanzane e peperoncino, gli “scapici”, i mostaccioli e l’intramontabile mozzarella di Massa.

Perdersi nei vicoli del borgo sarà un’esperienza indimenticabile!

Le nostre destinazioni

Post Discussion

Be the first to comment “Maratea tra bellezze e curiosità”