Le Tombe dei Giganti in Sardegna

Le Tombe dei Giganti sono enormi sepolcri collettivi risalenti all’epoca Nuragica.  Si tratta di sepolture di secondo tipo diffuse in tutta la Sardegna. Ad oggi se ne contano circa 800 di diverse tipologie e dimensioni, ma di sicuro la tecnica utilizzata era sempre la stessa, ossia dedita all’uso della scarnificazione dei corpi prima della sepoltura.

Il nome popolare con cui vengono indicate è dato dai curiosi ritrovamenti al loro interno…. Strano ma vero, nei sepolcri furono ritrovate ossa di essere umani di circa 2,30 metri! Sarete indubbiamente sorpresi perché l’altezza dell’uomo a quei tempi non sono superava il 1,60|1,70 m!

La struttura delle Tombe dei Giganti è peculiare, in quanto presenta la pianta a muso di toro con interno monocamerale e una facciata esterna, detta Esedra, formata da pietre impresse verticalmente nel terreno e ordinate a semicerchio con una Stele centrale alta alcuni metri di forma circolar. Dopo aver oltrepassato il corridoio funebre, vi ritroverete nella parte inferiore, ovverosia il luogo dove la comunità nuragica compieva i rituali in onore dei propri cari.

Secondo gli studiosi l’apertura nella parte inferiore della Stele, simboleggiava l’accesso alla vita ultraterrena!

tomba dei giganti in sardegna
Tomba dei Giganti – Foto di Ruiu Michele

Le Tombe dei Giganti solitamente sono dotate di orientamento astronomico direzione Sud-Est, della costellazione del Toro e alcune della stella Aldebaran a testimonianza della grande conoscenza astronomica dell’epoca. Inoltre, da molti anni il sito archeologico di Palau (Tomba li Mizzani) è meta spirituale per chi desidera trarre beneficio dall’intenso magnetismo naturale presente.

Non esiste una singola area sepolcrale, ma tutta l’isola è pervasa da tantissimi sepolcri risalenti al III millennio a.C., in particolar modo nel territorio di Arzachena, che custodisce la meravigliosa Costa Smeralda.

In questa aree troviamo 3 tombe: quella di Coddu Vecchiu e quella di Capichera e Li Lolghi. Nella città di Olbia si trova la tomba su Mont’e s’Abe e proseguendo verso il centro della Sardegna ne troverete tante altre, tra cui la Tomba dei Giganti di Imbertighe, la quale rappresenta uno dei sepolcri nuragici più belli di tutta l’isola.

Una lunga lista impossibile da svelare, ma ricca di meraviglie che più di altre hanno saputo rubarci il cuore…

Nei pressi di Dogali sono state ritrovate 2 tombe, quella di Bristeddi e di S’Enea e Thomes mentre a Nuoro è presente uno dei sepolcri collettivi più antichi dell’epoca, le Tombe dei Giganti di Osono.

Spostandoci verso sud nella provincia di Cagliari invece, potrete visitare la Tomba dei Giganti di Is Concias, la quale presenta una facciata a filari.

Mistero, leggenda e tante domande senza risposta, inevitabilmente spingono durante l’anno centinaia di viaggiatori alla scoperta di queste opere sepolcrali. E voi, ancora non avete preparato le valigie?

Tags:, , ,