Il gioiello naturale della Costiera Amalfitana, la Grotta dello Smeraldo

Nella baia di Conca dei Marini sorge la famosa Grotta dello Smeraldo che anno dopo anno viene presa d’assalto da centinaia di turisti che visitano la Costiera Amalfitana.

La grotta è un luogo magico, un regno fiabesco dai colori indimenticabili che restò ignota fino al 1930.

Fu scoperta per puro caso da Luigi Buoncuore, un pescatore della zona. Oltre ad essere un luogo meraviglioso dove la luce penetra attraverso un’apertura naturale in alcune ore del giorno, sembra quasi dipingere l’acqua di un turchese sgargiante, che in contrasto con lo sfondo chiaro della roccia diviene simile al colore dello smeraldo.

Una visita alla grotta dello smeraldo è una tappa da non lasciarsi scappare!

Raggiungere la grotta è facilissimo, basta recarsi lungo la strada statale 163, a soli 3 km da Praiano e usufruire di una lunga scalinata o di un confortevole ascensore che vi condurrà fino all’ingresso della grotta.

Mare cristallino e variopinte pareti, “scolpite” nel tempo dal mare e dal vento, che regalano alla vista una sorta di basso- rilevi e diversi stalagmiti e stalattiti indimenticabili.

Le sue origini restano celate da un velo misterioso, ma secondo gli esperti si tratterebbe di una caverna asciutta, che con il passare del tempo a causa dell’alta marea fu sommersa.

Ad oggi lo scenario proposto è quello di una grande cupola dalle dimensioni considerevoli e a causa della grande affluenza di turisti, le iniziative per valorizzare l’area non sono mai mancate.

Particolarmente rilevante è l’evento organizzato dall’Azienda di soggiorno di Amalfi, una kermesse chiamata “Le magie alla Grotta dello Smeraldo”, la quale regala intrattenimento di ogni tipo tra teatro, cabaret e tanta musica nei pressi di un belvedere artistico sul mare della Costiera Amalfitana.

Gli eventi non mancano neppure d’inverno!

Ogni anno a Natale, i sub si immergono nelle acque color smeraldo per deporre il bambin Gesù sul fondale della meravigliosa grotta.

Le nostre destinazioni

Tags:, , ,